linea didattica

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Torna alla Home del sito ufficiale

"L'essenza dell'ottimismo è la forza di sperare
quando gli altri si rassegnano".
Dietrich Bonhoeffer

Per aspera ad astra
Attraverso le asperità alle stelle
Seneca, da "Hercules furens"

Info

RISORSE DIDATTICHE
Materiali utili per insegnanti e studenti
Visualizza
***
Emergenza autismo
documento
***
Laboratorio di Latino   

materiali
***

Utilissima
Guida DSA

scarica

***

Siti Utili
per la didattica

Materie letterarie
Tecnologia
Musica
Metodo di studio
Mappe per la scuola

***
Pubblicità progresso

***
MAUS di Art Spiegelman
il racconto di un soprevvissuto
vai alla pagina
***
LEGGE 13 luglio 2015, n. 107
La Buona Scuola
testo
della legge
***
Materiali corso formazione
dott. Ilaria Rota
Presentazione
altri materiali

Materiali per la formazione
e l'autoaggiornamento

cliccare qui
La Valutazione

***
Pubblicato il documento
redatto da USR Lombardia:
Linee d’indirizzo per
“Cittadinanza e Costituzione”
visualizza
***
Pubblicato il documento
redatto da USR Lombardia:
"Strumenti d’intervento
per alunni con bisogni educativi speciali
e organizzazione territoriale
per l’inclusione scolastica"
visualizza
***
Chiarimenti sulla certificazione DSA

Quadro sinottico normativa
sui Bisogni Educativi Speciali

***

Percorsi  di istruzione

e formazione professionale
in provincia di Varese
2016-2017
visualizza

ORIENTAMENTO
dopo la terza media
***
Indicazioni nazionali
curricolo Primo ciclo

visualizza
Curricolo
di Religione

Visualizza
***
DISLESSIA
Come utilizzare al meglio
le nuove tecnologie


Segnalazione sito
ricco di materiali
e risorse utili
agli studenti
con DSA
(clicca qui)
e  qui

Analisi del Periodo
Materiali didattici

BES
Bisogni educativi speciali
Dir.27-12-2012
C.M. 8/2013
video del convegno
“La scuola è aperta a tutti”
I Bisogni Educativi Speciali e le risposte della scuola
Convegno regionale – Milano, 25 marzo 2013 –
Aula Magna Università Bocconi ore 9,00 – 18,00




Come si scrive ?
Piccolo prontuario per l'autocorrezione
dei principali errori ortografici
visualizza

Modi di dire
visualizza

Il tema perfetto
clicca qui

In evidenza

Diploma Day 2016


Visualizza Galleria Foto


le foto in formato per la stampa
si possono richiedere
mlbianchi@gmail.com
indicando il numero della foto
***


Corso per insegnanti in 11 video
visualizza video

Costruzione del curricolo  per competenze
Pillole di didattica per progettare compiti significativi"
organizzato dalla casa editoriale Pearson.it
avente come relatore l'Ispettore Franca Da Re

visualizza video

Materiali per l'autoformazione
visualizza
***

La classe capovolta



Fare scuola alla rovescia

visualizza video

Flipped Classroom ( La classe capovolta )
visualizza video

Metodo di studio in una classe capovolta
visualizza  video

***
Binario 21 il Memoriale della Shoah
Visualizza immagini della visita

***

PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA

ai sensi dell’ Art.1, comma 14, Legge 107/2015
VISUALIZZA DOCUMENTO

***
informa day
stampa fascicoletto
***

PROGETTO ACCOGLIENZA CLASSE PRIMA
visualizza progetto
visualizza sintesi

***
Il primo giorno (di scuola) che vorrei


Che cosa avrei voluto sentirmi dire il primo giorno di scuola dai miei professori  o cosa vorrei che mi dicessero se tornassi studente?
Il racconto delle vacanze?  No.
Quelle dei miei compagni? No.
Saprei già tutto.
Devi studiare? Sarà difficile? Bisognerà impegnarsi di più? No, no grazie. Lo so.
Per questo sto qui, e poi dall'orecchio dei doveri non ci sento.
Ditemi qualcosa di diverso, di nuovo, perché io non cominci ad annoiarmi da subito,
ma mi venga almeno un po' voglia di cominciarlo quest'anno scolastico.
Dall'orecchio della passione ci sento benissimo.
Dimostratemi che vale la pena stare qui per un anno intero ad ascoltarvi.
Ditemi per favore che tutto questo c'entra con la vita di tutti i giorni, che mi aiuterà a capire meglio il mondo e me stesso, che insomma ne vale la pena di stare qua.
Dimostratemi, soprattutto con le vostre vite, che lo sforzo che devo fare potrebbe riempire la mia vita come riempie la vostra.
Avete dedicato studi, sforzi e sogni per insegnarmi la vostra materia, adesso dimostratemi che è tutto vero, che voi siete i mediatori di qualcosa di desiderabile e indispensabile, che voi possedete e volete regalarmi.
Dimostratemi che perdete il sonno per insegnare quelle cose che - dite - valgono i miei sforzi.
Voglio guardarli bene i vostri occhi e se non brillano mi annoierò, ve lo dico prima, e farò altro.
Non potete mentirmi.
Se non ci credete voi, perché dovrei farlo io?
E non mi parlate dei vostri stipendi, del sindacato, del Ministro, delle vostre beghe familiari e sentimentali, dei vostri fallimenti e delle vostre ossessioni.
No.
Parlatemi di quanto amate la forza del sole che brucia da 5 miliardi di anni e trasforma il suo idrogeno in luce, vita, energia.
Ditemi come accade questo miracolo che durerà almeno altri 5 miliardi di anni.
Ditemi perché la luna mi dà sempre la stessa faccia e insegnatemi a interrogarla come il pastore errante di Leopardi.
Ditemi come è possibile che la rosa abbia i petali disposti secondo una proporzione divina infallibile e perché il cuore è un muscolo che batte involontariamente e come fa l'occhio a trasformare la luce in immagini.
Ci sono così tante cose in questo mondo che non so e che voi potreste spiegarmi, con gli occhi che vi brillano, perché solo lo stupore conosce.
E ditemi il mistero dell'uomo, ditemi come hanno fatto i Greci a costruire i loro templi che ti sembra di essere a colloquio con gli dei, e come hanno fatto i Romani a unire bellezza e utilità come nessun altro.
E ditemi il segreto dell'uomo che crea bellezza e costringe tutti a migliorarsi al solo respirarla.
Ditemi come ha fatto Leonardo, come ha fatto Dante, come ha fatto Magellano.
Ditemi il segreto di Einstein, di Gaudì e di Mozart.
Se lo sapete ditemelo.
Ditemi come faccio a decidere che farci della mia vita, se non conosco quelle degli altri?
Ditemi come fare a trovare la mia storia, se non ho un briciolo di passione per quelle che hanno lasciato il segno?
Ditemi per cosa posso giocarmi la mia vita.
Anzi no, non me lo dite, voglio deciderlo io, voi fatemi vedere il ventaglio di possibilità.
Aiutatemi a scovare i miei talenti, le mie passioni e i miei sogni.
E ricordatevi che ci riuscirete solo se li avete anche voi i vostri sogni, progetti, passioni.
Altrimenti come farò a credervi?
E ricordatemi che la mia vita è una vita irripetibile, fatta per la grandezza, e aiutatemi a non accontentarmi di consumare piccoli piaceri reali e virtuali, che sul momento mi soddisfano, ma sotto sotto mi annoiano…
Sfidatemi, mettete alla prova le mie qualità migliori, segnatevele su un registro, oltre a quei voti che poi rimangono sempre gli stessi.
Aiutatemi a non illudermi, a non vivere di sogni campati in aria, ma allo stesso tempo insegnatemi a sognare e ad acquisire la pazienza per realizzarli quei sogni, facendoli diventare progetti.
Insegnatemi a ragionare, perché non prenda le mie idee dai luoghi comuni, dal pensiero dominante, dal pensiero non pensato.
Aiutatemi a essere libero.
Ricordatemi l'unità del sapere e non mi raccontate l'unità d'Italia, ma siate uniti voi dello stesso consiglio di classe: non parlate male l'uno dell'altro, vi prego.
E ricordatemelo quanto è bello questo Paese, parlatemene, fatemi venire voglia di scoprire tutto quello che nasconde prima ancora di desiderare una vacanza a Miami.
Insegnatemi i luoghi prima dei non luoghi.
E per favore, un ultimo favore, tenete ben chiuso il cinismo nel girone dei traditori.
Non nascondetemi le battaglie, ma rendetemi forte per poterle affrontare e non avvelenate le mie speranze, prima ancora che io le abbia concepite.
Per questo, un giorno, vi ricorderò.                                                                     (A. D'Avenia )   

***


SCRIVERE CHIARO
indicazioni della Comunità europea
Visualizza e scarica

***
INVALSI



Esame di stato
classe terza-prova invalsi

· 19 giugno 2015:
esiti delle prove
visualizza




News

Giochi sportivi 2016
Galleria foto
***
Libri di testo
2016-2017
Classe prima
Classe seconda
Classe terza

***

Documento per gli studenti
Memoriale della Shoah
Binario 21


Voci dalla Shoah
Testimonianze per non dimenticare


dossier Giornata della Memoria
Liliana Segre - Testimonianze

Shoah


***
Team docenti
Anno Scolastico
2015-2015
***

Orario udienze

2015-2016
***
Elezione Rappresentanti
RAPPRESENTANTI ELETTI

dal regolamento di Istituto in vigore
Capitolo  V   - ESERCIZIO DEL VOTO
Art. 14  Elettorato
L'elettorato attivo e passivo per le singole rappresentanze degli Organi Collegiali, previste dal presente «Statuto»,
spetta esclusivamente ai componenti delle rispettive categorie partecipanti a tali organismi: docenti, non docenti, genitori.
L'appartenenza a diversi settori di scuola conferisce il diritto di voce attiva e passiva nell'ambito di ciascun tipo di scuola.
L'elettore che appartenga contemporaneamente a più categorie (genitori, personale docente e non docente)
può esercitare il diritto di voto per ogni categoria di appartenenza.

Art. 15  Candidature
Per la rappresentanza dei Consigli di classe tutti i genitori godono di voce passiva e attiva nell'ambito delle rispettive classi di appartenenza.
I genitori esercitano tale diritto di voto per ogni classe frequentata dai rispettivi figli.

***
Diploma Day 2014

fascicolo pdf
galleria foto

***
Festa di Istituto
7 giugno 2014
album foto
***
Speciale

Scarica materiali

DSA - DISLESSIA
Legge 170/2010

Decreto ministeriale N. 5669
del 12 luglio 2011
Disturbi specifici
dell'apprendimento (DSA)

leggi  Linee guida


Documentario
sulla DISLESSIA

Audio libri in mp3
Libroparlato Lions
iscrizione gratuita inviando la diagnosi
Font di scrittura adatto alla lettura dei dislessici
scarica
Il Labirinto
PROGETTI DISLESSIA
CONVEGNO NAZIONALE
Ass. Dislessia
2011
CONVEGNO NAZIONALE
Ass. Dislessia
2012

 
 
 
 
 
 
 
 
 
aggiornato a
Torna ai contenuti | Torna al menu